glossario_centrooffset

Accavalcatura
Operazione che consiste nell’avvolgere pagine aggiuntive attorno a una segnatura per arrivare al totale di pagine richiesto, o per aggiungere illustrazioni attorno a segnature di solo testo.


Accoppiatura
Manifattura di cartoni tramite collatura di strati di fogli o bobine di carta.


Al vivo
Quando un’illustrazione o un’immagine è inserita nel layout in modo da oltrepassare i bordi della pagina stampata, o il formato della carta.


Arrotondatura del dorso
Operazione di rilegatura in copertina rigida su una macchina che conferisce una forma al dorso del blocco libro dopo la cucitura o la collatura delle segnature, per rendere la costa convessa (al contempo il taglio anteriore diventa concavo). Allo stesso tempo vengono formati degli spigoli sui lati, ai quali i piatti della copertina rimarranno perfettamente aderenti per ottenere una maggiore resistenza. L’opposto di una rilegatura a dorso quadro.


Autocopertina
Pubblicazione con copertina nello stesso materiale delle pagine interne.


Avviamento
Insieme delle operazioni di preparazione di una macchina da stampa, di una piegatrice o di una linea per rilegatura in previsione del lavoro di produzione.


Barra di controllo colore
Striscia collocata sul bordo posteriore di un foglio che permette la misurazione del colore e della scala dei grigi, per aiutare l’operatore di macchina a stabilire se una serie di controlli automatici stanno procedendo con efficacia durante la stampa.


Blocco libro
L’insieme delle segnature di un libro o di una pubblicazione stampate e raccolte, pronte per l’applicazione della colla prima della rilegatura in brossura o l’incassatura in una copertina rigida.


Bordo pinze
Spazio bianco aggiuntivo lasciato sul foglio per permettere alle pinze di stringerlo.


Brossura
È il sistema più economico di legatura (allestimento) di una pubblicazione. Le segnature (ottavi, sedicesimi, trentaduesimi) vengono incollate nell’interno del dorso di una copertina e di cartoncino e poi rifilate sui tre lati. Può essere fresata (prima dell’incollatura le segnature vengono raccolte e tagliate con una fresa al alto della piega; permette una maggiore penetrazione della colla) o a filo refe (le segnature vengono cucite al centro con un filo di refe e poi incollate). Il primo tipo è di fattura più rapida ed economica, il secondo resiste di più all’usura.


Cartonato
Tipo di confezione pregiata in cui le segnature vengono raccolte e cucite (cartonato cucito) o incollate (cartonato fresato). Il blocco delle pagine viene poi incollato alla copertina, composta da una plancia di carta o di altro materiale (tela, pelle, ecc.) ed incollata a del cartone che la rende rigida, tramite dei fogli detti ‘risguardi’ o ‘sguardie’. Spesso il volume così rilegato viene ricoperto da una sovracoperta.


Carta patinata
La carta patinata è una carta che viene resa lucida da particolari additivi chimici depositati sulla superficie del foglio durante il processo di produzione. Grazie a questi additivi i colori stampati risaltano di più.


Carta patinata lucida
Dona ulteriore brillantezza ai colori e ai riflessi delle immagini.


Carta patinata opaca
Risulta più naturale ed indicata per prodotti da leggere e consultare più attentamente.


Calamaio
In una macchina da stampa, il serbatoio contenente l’inchiostro o la soluzione di bagnatura a base di acqua per il trasferimento su lastra. Una serie di viti controlla il flusso dell’inchiostro sui cilindri.


Capitello (superiore o inferiore)
 Sottile striscia di cotone omogeneo o a bande colorate, incollata sulla parte alta e bassa del dorso del blocco libro in un volume con copertina rigida. In questo modo vengono coperti i margini di contatto delle segnature. Si tratta principalmente di un’aggiunta estetica e poco costosa, che non incide sulla resistenza del volume.


Cianografica
Bozza economica realizzata per contatto tramite una pellicola in un bromografo pneumatico e con una carta speciale patinata, sviluppata in un vapore a base ammoniaca. Il risultato può essere: blu, nero, rosso o marrone; su uno o due lati della pagina; in negativo o in positivo. Anche conosciuta come “eliografia”, “diazotipia”, “copia ozalid” o “copia diazo”. Viene utilizzata sempre meno da quando il CTP digitale ha iniziato a sostituire la pellicola.


Cliché
Lastra metallica generalmente in zinco o rame, incisa con processi fotografici e chimici per la riproduzione tipografica di fotografie e disegni


CMYK
Acronimo per ciano, magenta, giallo e nero, i colori utilizzati nella stampa in quadricromia. Le loro combinazioni si avvicinano alla riproduzione dei colori nello spettro cromatico, all’interno della gamma degli inchiostri a stampa.


Cordonatura
Operazione che consiste nel creare, su una copertina, delle scanalature in corrispondenza delle quali la rigidità della stessa risulta fortemente ridotta, sarà quindi possibile aprire un libro più facilmente.


Copertina rigida
Termine generico riferito a un libro cartonato, indipendentemente dal tipo di legatura del blocco libro (brossura fresata, a colla o cucita).


Crocini di messa a registro
Segni su gruppi di illustrazioni, pagine composte, pellicole, lastre o forme di stampa. Quando vengono sovrapposti durante la stampa, il lavoro presenta la corretta messa a registro.


Cucitura delle segnature
Le segnature sono cucite individualmente l’una all’altra con un filo di nylon attraverso la piega. Un libro cucito comporta il vantaggio che le pagine si aprono completamente, a differenza della brossura fresata o della cucitura laterale.


Densità
Il valore della tonalità o del colore misurabile tramite un densitometro. Le altre luci sulla stampa non possono essere più luminose della carta o del cartone del supporto, mentre le zone d’ombra non possono essere più scure della qualità e della quantità di inchiostro consentite dallo specifico procedimento di stampa. Mediante una pellicola fotografica o una diapositiva si può raggiungere una maggiore copertura di tonalità nella scala dei colori.


Direzione delle fibre
 Nella carta, la disposizione assunta dalle fibre durante il processo di fabbricazione.


Direzione di macchina
Direzione in cui la maggior parte delle fibre di cellulosa si dispongono durante il processo di fabbricazione, seguendo il movimento del nastro di carta all’interno della macchina.


Dorso
Altezza di una pubblicazione rilevata sul lato della rilegatura. Lo spessore di una pubblicazione sul lato della rilegatura.


Dorso quadro
Le segnature rilegate con un dorso piatto (non arrotondato), in contrapposizione al dorso arrotondato e rivestito; è comune nelle rilegature in brossura, meno in quelle con copertina rigida. Molto diffusa nei libri per bambini con un limitato numero di pagine.


DPI (Dots per inch, “punti per pollice”)
Misura per indicare la risoluzione di scrittura di una stampante laser o di una foto unità.


Formato ad album 
Pagina o foglio rettangolare con il lato più corto sul dorso.


Fotolito
Azienda di prestampa, che riceve i file di applicazione o i PDF dal cliente e li appronta per la produzione di stampa, realizzando le selezioni dei colori e le altre operazioni necessarie.


FTP (File Transfer Protocol)
Protocollo per il trasferimento dei dati utilizzato per l’invio di grossi quantitativi di documenti tra postazioni in remoto, sia tramite un Web browser che usando applicazioni FTP dedicate. (Confronta con http [Hypertext Transfer Protocol], usato per consentire a computer a distanza di connettersi a un sito web).


Fustella
Lama sagomata nella forma in cui si desidera tagliare carta o cartone.


Fustellatura
Utilizzo di uno stampo (fustella) per realizzare buchi o forme irregolari su materiale da esposizione o copertine di libri.


Grammatura
Peso della carta espresso in grammi per metro quadro (G/MQ).


Impressione a secco
Procedimento che consiste nel produrre un immagine rialzata o incassata utilizzando uno stampo privo di inchiostro.


Lastra
Supporto in zinco sul quale vengono fissate, mediante un processo chimico-fotografico le immagini da stampare.


Litografia
Tecnica di stampa che si avvale di un’immagine incisa su metallo (originariamente su pietra) di cui solo la parte che deve essere stampata assorbe l’inchiostro che viene impresso a contatto sulla superficie da stampare. Per regolare il meccanismo di attrazione o di rifiuto dell’inchiostro viene utilizzata l’acqua. La litografia “offset” prevede un trasferimento intermedio dell’immagine dalla lastra su un rullo di caucciù e quindi sulla carta.


Offset

Procedimento di stampa litografica con il quale l’immagine viene trasportata dalla matrice su un cilindro di gomma e da questo impressa sulla carta. E’ basato sul principio di un processo chimico: la repulsione tra l’acqua edil grasso. Forme di stampa: lastre di zinco alluminio trimetalliche; macchine:piane (a fogli) e rotative (a bobina).


Pallet
Piattaforma di legno usata per contenere cartoni di merce, accessibile con un carrello elevatore sui quattro lati oppure su due lati.


PDF Portable Document Format.
La tecnologia Adobe che consente la visualizzazione su schermo e la stampa dei layout (ad esempio) senza dover ricorrere all’applicazione mediante la quale sono stati creati, e senza la necessità di possedere i file originali e le font con cui sono stati realizzati. Quando viene creato un PDF da un documento, usando Acrobat Distiller della Adobe su un file originale di QuarkXPress o InDesign, tutte le font e le immagini sono incorporate nel file, che a questo punto può essere pubblicato online, o spedito via e-mail come allegato o tramite FTP. Gli stampatori possono produrre selezioni di colori dai PDF forniti dalla prestampa, mentre i PDF in bassa risoluzione, relativamente leggeri, hanno una qualità sufficiente per la visualizzazione a video (utilizzando il software di lettura Acrobat) o per la pubblicazione sul Web. Quando l’uso dei PDF è combinato al CTP, il flusso di lavoro (dalla preparazione degli originali fino alla stampa finale) diventa assai rapido e maneggevole.


Pellicola
Emulsione fotografica stesa su un supporto plastico flessibile translucido o trasparente.


Piegatura a finestra
Due pieghe parallele rivolte l’una verso l’altra, in cui la piega può essere aperta da sinistra o da destra.


Piegatura a fisarmonica
Serie di pieghe parallele che a foglio disteso ricordano la forma di una fisarmonica.


Piegatura singola
Singola piegatura che genera un opuscolo di quattro pagine.


Pieghe parallele
 Due o più piegature parallele tra loro, come nella piega a fisarmonica o a finestra


Pinza 

Parte di una macchina da stampa a fogli che li estrae dal dispositivo di alimentazione e li passa alle unità di stampa, continuando a spostarli in modo da mantenere la messa a registro attraverso i vari gruppi, per giungere alla fine all’unità di uscita (o scarico) della macchina.


Punto metallico
Sistema di rilegatura con aghi metallici. Gli aghi possono essere posti lungo un lato della serie di fogli singoli, oppure al centro del formato”aperto” dell’opuscolo.


Punzone
La barra metallica in cui viene inciso il disegno originale del carattere tipografico e da cui si producono le matrici necessarie alla composizione meccanica e alla stampa.


Plastificazione
Trattamento che consiste nell’applicare, ad un supporto cartaceo o altro materiale compatibile, un materiale plastico lucido o opacotramite collante e pressione. Può essere necessario per aumentare la resistenza del supporto. Abbellisce e protegge lo stampato.


Quadricromia: CMYK
L’insieme dei quattro colori utilizzati nella stampa offset a colori: ciano, magenta, giallo e nero (cyan=C, magenta=M, giallo=Y e nero=K). La stampa a colori si effettua scomponendo le tinte dell’originale in
quattro colori semplici che, sovrapponendosi, lo riproducono fedelmente. E’praticamente una tricromia alla quale viene aggiunto il nero.


Quartino
Serie di quattro facciate ottenute piegando un foglio in due.


Raccolta
Operazione che consiste nel disporre le segnature o i fogli sciolti nella giusta sequenza di pagina prima della rilegatura.


Rifilatura
Il taglio di un foglio di carta per ottenere il formato richiesto prima del passaggio in macchina da stampa, oppure su un prodotto stampato durante le operazioni di finitura.


Rilegatura
Termine generico riferito a libri e altre pubblicazioni per indicare il completamento della fase di stampa.


Risguardi (o guardie) 

Carta di copertura utilizzata per il piatto anteriore e posteriore di un libro con copertura rigida. Aderiscono alla prima e all’ultima segnatura del libro e vengono attaccate ai due piatti interni della copertina rigida.


Stampa in bianca e volta
Procedimento di stampa in cui il foglio o la bobina di carta vengono stampati su entrambi i lati con un unico passaggio macchina.


Segnatura:
Con questo termine il grafico vuole indicare in sequenza numerata ogni quartino, ottavo, sedicesimo ecc., con cui si forma per esempio un libro.


Serigrafia

Sistema di stampa semi-artigianale. Si esegue facendo passare l’inchiostro attraverso un fine tessuto di seta su cui è stata precedentemente applicata una matrice che ne impedisce il passaggio nelle zone da non stampare.


Spirale
Sistema di rilegatura con filo (di metallo o plastica) avvolto a spirale e infilato nella foratura dei fogli (singoli) che compongono lo stampato.


Stampa a caldo
Procedimento di stampa tipografico che utilizza un nastro di colore termo trasferibile per trasferire il grafismo dalla forma al supporto: la formaè riscaldata da resistenze elettriche.


Stampa a rilievo
Metodo di mobilizzazione di uno stampato con cui si ottiene un rilievo sul foglio applicando una pressione al supporto postosopra una forma di tipo rilievografica non inchiostrata.


Stampa litografica
Procedimento di stampa in cui le parti stampanti e non stampanti si trovano sulla stessa superficie piana della lastra. Dato che l’acqua e le sostanze grasse non si mescolano, la superficie della lastra è trattata in modo da attirare l’inchiostro e respingere l’acqua.


Stampa digitale
Procedimento di stampa diretta tra computer è stampante (laser, inkjet).


Squadra frontale/laterale 

Squadre disposte sul lato frontale e su quelli laterali del dispositivo di alimentazione di una macchina da stampa sul quale viene caricata la carta. Aiutano la carta a raggiungere l’unità di stampa con una corretta messa a registro.


Tiratura
Il numero di copie stampate di ogni singolo numero di una determinata pubblicazione.


Vernice
Strato protettivo applicato sul lavoro stampato.


Vernice UV
Vernice lucida che viene fatta essiccare in brevissimo tempo tramite irradiazione di raggi ultravioletti.


Vernice UV serigrafica
Metodo di nobilitazione di uno stampato che permette di stendere un velo di vernice che dona un particolare effetto dibrillantezza e tattile, tramite un procedimento di stampa quale la Serigrafia,permettendoci di avere anche delle forme non regolari, ma sagomate.


Verniciatura
Operazione che si esegue sul supporto stampato con diversi procedimenti e vernici. Può essere lucida, opaca oppure U.V. quando laspalmatura viene fatta con una vernice lucida essiccata successivamente tramite irradiazione di raggi ultravioletti.