macchina da stampa rotativa

Macchina da stampa rotativa

Macchina da stampa rotativa o roto-offset

 

Una rotativa è una macchina per la stampa caratterizzata da cilindri in continua rotazione che consentono elevati numeri di copie. Questa formidabile macchina da stampa rotativa fu inventata nel 1843 da Richard March Hoe ma fu William Bullock nel 1865, che apportò dei perfezionamenti: egli fu chi introdusse la rotativa a bobina invece che a fogli singoli.

La macchina da stampa rotativa con alimentazione a bobina contemporanea, stampa su entrambe le facce del foglio. Per quanto riguarda la struttura, le macchine rotative sono simili. Secondo il sistema di stampa( offset, rotocalcografia,ecc) varia il tipo di cilindro e il loro numero.

Le nostre macchine rotative, oltre a stampare contemporaneamente in bianca e volta, integrano nel loro complesso elementi quali la colla, la piega, il taglio di finitura, il forno per l’asciugatura e il silicone per la lucentezza e sono a doppio giro: questo significa che abbiamo macchine che stampano 16 pagine ognuna e che raggiungono le 32 pagine nel formato classico A4 con una velocità di 35 000 – 55 000 copie all’ora.

Ogni rotativa ha il suo gruppo automatico che provvede all’alimentazione della carta, sostituendo la bobina esaurita e un gruppo finale provvisto di taglierina e piegatrice per trasformare il prodotto in uno stampato finito.